Sei ipotetici sopravvissuti della Storia. Vivi per anni, decenni. Secoli

lunedì 4 marzo 2013

I BORGIA. PAPA ALESSANDRO E LA SUA PROGENIE





Uno dei protagonisti del libro Sopravvissuti è Cesare Borgia, discendente di una casata molto importante, proveniente dalla Spagna.

Il padre di Cesare era un Papa, prima cardinale Rodrigo Borgia, poi eletto al soglio pontoficio con il nome di Alessandro VI (nell'immagine). Per i Papi i quei tempi (Rodrigo nacque nel 1431 e morì nel 1503, fu Papa negli anni dal 1492 al 1503) era cosa normale avere dei figli. Papa Alessandro aveva destinato per il figlio Cesare la carriera ecclesiastica, che era un modo per farsi subito un nome, avere cariche importanti e ovviamente potere. Ma Cesare, più portato per la politica, finì per deporre la porpora cardinalizia e, si dice, uccidere il suo stesso fratello che il padre aveva destinato proprio alla vita militare/politica che Cesare sentiva più affine.

Sia Alessandro sia Cesare finirono con usare Lucrezia, rispettivamente figlia e sorella, secondo le alleanze politiche più adatte al momento, facendola sposare con chi desideravano e sfruttandone la bellezza per puri fini politici. Di Lucrezia si scrisse di tutto e fino a noi è giunto il ritratto di una donna spregiudicata e pronta a tutto, chissà che invece non sia stata solo una pedina nella mani di un fratello e un padre desiderosi solamente di arricchirsi e avere maggiore potere.

La crudeltà, messa in essere da Cesare sia con i nemici sia con gli amici e l’astuzia nell’accaparrarsi sempre nuovi territori fu preso a modello da Niccolò Machiavelli che di lui parla ampiamente nel Principe. 

Scoprite la serie tv sui Borgia su LA7

Nessun commento:

Posta un commento