Sei ipotetici sopravvissuti della Storia. Vivi per anni, decenni. Secoli

lunedì 22 luglio 2013

IL DIAVOLO RASPUTIN ALLA CORTE DEI ROMANOV

Dai, diciamolo subito. Vedendo un individuo come quello in foto, voi vi fidereste? Se siete sani di mente, credo proprio di no. Va bene che l'apparenza non è tutto, ma questo tipo fa davvero paura. Per chi non lo sapesse si tratta di Rasputin, il contadino-monaco che chissà in che maniera riuscì a salire ai vertici nella Corte dello zar Nicola II di Russia. 

Rasputin, che si vantava di aver salvato il figlio dello zar, Aleksej (Alessio) che più volte aveva avuto crisi di emofilia, era il beniamino soprattutto della zarina e probabilmente un imbonitore oltre che un ciarlatano e un ladro.

Dalla steppa della Russia Rasputin si era presentato a Corte e addirittura zar e zarina si consultavano con lui, che diceva di predire il futuro: stranamnete non predisse l'atroce morte che avrebbe colpito la famiglia imperiale.

Rasputin era un essere diabolico? Fatto sta che venne ucciso da un complotto ordito da nobili, avvelenato con dosi massicce che tuttavia non gli fecero effetto e ancora vivo dopo una prima e una seconda pallottola in corpo. Alla fine lo gettarono nella Neva e venne ripescato tempo dopo.

Mi era balenata l'idea di usare la figura di Rasputin come uno dei possibili sopravvissuti, ma poi ha prevalso invece l'idea di far vivere la giovane Anastasia, di cui tra l'altro si scrisse per anni, decenni di una possibile sopravvivenza.

Nessun commento:

Posta un commento